LETTERATURA-STORIA-FILOSOFIA-LIBRI FAMOSI


 
 
Da Steinbeck a Faulkner da Bukowsky a Lewis Shiner da
  Nick Tosches a Ferlinghetti - Chandler - Spillane - Burgess - Houellebecq - Süskind

Marghanita Laski Il bambino perduto Nottetempo

Un ufficiale inglese si trova separato dalla moglie francese e dal loro bambino appena nato, durante la seconda guerra mondiale. A guerra finita, viene a sapere che la moglie è stata uccisa dai nazisti e che il suo bambino è perduto. Una traccia lo porta a un asilo di suore, che ha raccolto orfani di guerra. Ma il bambino che gli viene presentato non assomiglia in nulla a quello che si aspettava. E qui si apre per lui la questione più terribile: come riconoscere il bambino? E poi, lo vuole davvero riconoscere? Quanto di un essere umano, profondamente devastato, deve essere disfatto e rifatto perché sia in grado di chiamare ancora qualcosa suo? Un romanzo sulla guerra, il dopoguerra, le illusioni.

Jensen Liz La nona vita di Louis Drax Mondadori

Louis ha nove anni, combina solo guai ed è un vero tormento per i suoi genitori. Ogni anno gli succede una terribile disgrazia da cui si salva sempre per il rotto della cuffia così, quando precipita da una scogliera, a tutti sembra l'ennesima manifestazione di un destino. Ma è davvero così? Nella clinica dove è ricoverato in coma un dottore cerca di risvegliarlo con una terapia fatta di dialogo e il racconto del suo tentativo di risvegliare il ragazzo si affianca a quello dello stesso Louis che, dal coma, con l'atteggiamento disincantato di un bambino estremamente intelligente, racconta i suoi nove anni e i tanti "incidenti" che li hanno caratterizzati.

Jacovitti Fantastorie Nuovi Equilibri

In questo volume vengono ripresi dei racconti direttamente ascrivibili alla fantascienza, sia "imparentati" con essa e con la fantasy in senso lato. Sono stati creati da Jacovitti a partire dal 1945: "Pippo nella Luna", risalente al tempo della sua collaborazione con "Il Vittorioso", fino al 1965; "Microciccio Spaccavento", risalente a "Il Giorno dei Ragazzi", ossia la parte iniziale e finale di una parabola entro la quale l'umorista tornò spesso su queste tematiche. In tutti questi racconti l'autore mostra di sapersi destreggiare con estrema disinvoltura, riprendendo spunti sia da più o meno celebri fumetti fantascientifici avventurosi, sia dai film famosi, appartenenti al "genere".

Jorge Ibarguengoitia Ammazzate il leone Sellerio

Cos'è peggio, la brutalità con cui il maresciallo Belaunzaràn marcia verso la presidenza a vita, l'indifferenza sottomessa con cui il popolo ne favorisce l'ascesa, oppure la resistenza imbelle e ipocrita che gli oppone l'aristocrazia per difendere la propria libertà? "Ammazzate il leone" rappresenta un dramma classico, quasi si direbbe l'archetipo della lotta politica in una società arretrata: la disputa del potere tra un demagogo e la vecchia aristocrazia dagli umori svirilizzati per il lungo esercizio del dominio. Sullo sfondo, stanno le maschere distratte del popolo che crede solo di assistere a un episodio dell'eterno copione, mentre invece, con la sua assenza, è il personaggio decisivo.

Stephen King Colorado kidSperling & Kupfer

Fresca di scuola di giornalismo, la ventenne Stephanie McCann sta facendo uno stage presso il minuscolo quotidiano di un'isoletta del Maine, dove si occupa di picnic parrocchiali, sparizioni di gatti e altre amenità. Ma un pomeriggio i due anziani proprietari della testata le raccontano un vecchio caso di cronaca. Una storia del passato che parla di una coppia di reporter e di un cadavere chiamato Colorado Kid, di una morte che forse era un omicidio, ma senza movente, senza alibi, con tempi impossibili e indizi assurdi. Accaduto proprio lì. In venticinque anni, ogni scoperta anziché chiarire i fatti li ha ammantati di oscurità, ogni risposta anziché esaurire le domande le ha moltiplicate. Perché? Riuscirà Steffi a risolvere l'enigma?

Miguel Sousa Tavares Equatore Cavallo di ferro

Luis Bernardo Valeça ha 37 anni, è scapolo, è affascinante, ricco e conduce una vita invidiabile nell'alta società di una Lisbona dei primi anni del '900. Ma la sua vita verrà completamente rivoluzionata quando l'ultimo re del Portogallo, Don Carlos, gli chiederà di accettare il difficile incarico di governatore nelle isole di San Tomé e Principe. La sua missione sarà quella di confutare l'accusa degli inglesi che vogliono mostrare al mondo un Portogallo ancora retrogrado e schiavista. Contrapposto a Mr. David Jameson, il console del governo inglese, Valença viene travolto da una devastante e tormentata passione d'amore proprio per la giovane, bellissima e pericolosa moglie del suo rivale politico ma anche amico nell'esilio coloniale.

Andrea Cotti Un gioco da ragazze Mondatori

Tre corpi massacrati a coltellate. Una famiglia quasi azzerata. Giorgio Flores, sua moglie Serena e Lucia, la figlia maggiore, giacciono sul pavimento morti. Unica testimone Elena Flores, sedici anni, visibilmente sotto choc. Nell'elegante villetta di una placida cittadina italiana, è questa la scena che si presenta agli inquirenti. Tutti gli indizi portano a Stefano Grandi, il vicino di casa, un professionista affermato, sorpreso da un anticipato rientro a casa della famiglia mentre sta violentando Elena. Forse troppa chiarezza, secondo l'ispettore Giulia Vita, abituata ad andare sempre a fondo nelle cose. E insieme alla caccia a Stefano Grandi si mettono in moto le indagini della polizia che, passo dopo passo, scoperchiano una realtà allucinante...

Vincenzo Cerami L’incontro Mondatori

Tutto comincia con la scomparsa di un anziano professore universitario: si pensa a un suicidio, ma la polizia non riesce a trovare il corpo. Mesi dopo, a un ventenne appassionato di enigmistica capita tra le mani una rivista da quattro soldi, con rebus, sciarade e indovinelli. Lui li risolve tutti in un attimo, tranne uno. Si tratta di una caccia al tesoro che sfida il lettore a decifrare indicazioni misteriose, passando da una tappa all'altra fino alla meta finale. Ma qual è la meta? Scrittore, commediografo, sceneggiatore (ha scritto per Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Roberto Benigni), Vincenzo Cerami è un intellettuale e un artista versatile e poliedrico. Le sue opere precedenti sono state pubblicate prevalentemente da Einaudi e Garzanti.

Eric Ambler Motivo d'allarme Adelphi

Per chiedere a Claire di sposarlo, l'ingegnere Nicholas Marlow non avrebbe dovuto scegliere il giorno in cui la sua ditta gli comunica il licenziamento. E prima di accettare un nuovo posto sul Continente avrebbe dovuto chiarire alcuni punti. Di quale lavoro si trattasse. Perché il suo predecessore fosse stato ucciso, se fossero da considerare parte del misterioso incarico le telefonate intercettate, la posta aperta, i movimenti controllati. Ma Nicholas è giovane e innocente, e decide comunque di partire. Nonostante sia il 1938, e l'Europa si trovi sull'orlo di una guerra. E nonostante la città grigia, fumosa e deserta in cui si addentri abbia un nome così strano e inquietante: Milano.

Luciano Bianciardi Antimeridiano Isbn Edizioni

Luciano Bianciardi è uno degli scrittori e giornalisti italiani più influenti degli anni Sessanta. Satirista d'eccezione, critico della nascente industria culturale ed esistenzialista non ortodosso, racconta l'Italia com'era e come è, con la potenza della riflessione senza padri né padroni, del cinismo applicato senza compiacimento, semmai con dolore (lo stesso dolore che lo renderà alcolista, prima di ucciderlo, non ancora cinquantenne). Questo primo volume contiene romanzi, saggi, tutti i suoi racconti (pubblicati su vari giornali e in alcune raccolte) e i suoi Diari Giovanili (diari universitari e di guerra) fino ad oggi inediti.

Giorgio Bocca Partigiani della Montagna Feltrinelli

Un libro, il primo di Giorgio Bocca, scritto nel 1945, che a distanza di più di cinquant'anni ha il fascino della testimonianza diretta e di una vicenda storica esemplare. La Resistenza ha un significato storico e politico spesso sottoposto a revisioni e rivisitazioni, ma l'importanza di quel significato è da sottolineare non solo per il suo valore politico, ma anche per quello morale. I giovani delle formazioni partigiane protagonisti di questo libro non avevano idea di comunismo, erano cresciuti nell'autarchia fascista, senza aver mai vissuto esperienze politiche. Eppure ebbero il coraggio di schierarsi, di formarsi nella lotta, riscattando agli occhi del mondo la dignità del popolo italiano.

Juan Rulfo Pedro Páramo Einaudi

Quando gli muore la madre, un giovane giunge a Comala, un paese dell'infuocato altopiano messicano, per incontrare il padre che non ha mai conosciuto, il misterioso Pedro Páramo. Gli abitanti del villaggio sembrano sapere tutto sull'uomo, morto da molti anni, ma sono essi stessi dei fantasmi. In continui flashback, l'intreccio delle loro voci restituisce al villaggio la sua reale, sanguigna vita di un tempo e soprattutto concorre a delineare la figura di Páramo, il tirannico, capriccioso patriarca. Pubblicato per la prima volta nel 1955, poi tradotto in molte lingue, questo libro - considerato tra i romanzi più originali della letteratura messicana del novecento - è qui riproposto in una nuova traduzione condotta sull'edizione critica.

Dai Sijie Muo e la vergine cinese Adelphi

Qual è il maggior contributo che la Francia abbia dato alla civiltà? Muo, cinese che studia da psicoanalista a Parigi, non ha dubbi: l'ideale cavalleresco. Come in un'eroica chanson de geste torna in Cina per salvare la dama dei suoi sogni dal pericolo che la minaccia. Vulcano della Vecchia Luna, la compagna di scuola che di lui, miope e bruttino, non ha mai voluto saperne, è stata arrestata per aver venduto foto proibite a un giornale straniero. Ma Muo non è Orlando: è un irresistibile iellato e l'unica sua arma è una scienza alla quale i suoi connazionali non riconoscono alcun valore. Sullo sfondo della Cina odierna, Muo è trascinato in una ridda di avventure comiche dalle quali si rialza provato, ma sempre deciso a portare a termine la sua missione.

Frederic Barbier Storia del libro. Dall’antichita’ al XX secolo Dedalo

Come situare, nell'epoca della comunicazione di massa, un oggetto apparentemente semplice come il libro? Afferente a discipline come la bibliologia quanto alla storia, la storia dell'arte o la storia della cultura materiale, per la sua duplice natura - di thesaurus della tradizione culturale di una data società da un lato e di veicolo materiale della comunicazione dall'altro - il libro è un oggetto sociale, determinato dalle pratiche del suo tempo. Una prospettiva che colloca il libro lungo le fondamentali linee di sviluppo delle civiltà, dalle civiltà antiche del Mediterraneo al Medioevo latino, dal Rinascimento europeo all'età moderna del capitalismo mercantile e poi industriale, per giungere agli attuali mercati nazionali e internazionali.

Leonardo Sciascia Opere Bompiani

Leonardo Sciascia sapeva cosa fosse un libro; sapeva fare il libro, un libro. E non tutti erano uguali, ai suoi occhi. Un raccolta di favole non era, probabilmente, come una raccolta di poesie, un grosso saggio su uno scrittore era una cosa, una raccolta di saggi su diversi autori, un'altra. L' unicum delle Parrocchie di Regalpetra raggruppava, intorno alle centrali Cronache scolastiche, tra realtà e scrittura altri approcci al paese nella storia e nello spazio. Il giallo, in quanto genere letterario, benché sovvertíto e parodiato, imponeva tipologia e struttura, per cui varianti e variazioni implicavano la coscienza, materiale quasi, di un modello. Anche íl pamphlet è uno scritto formalmente individuabile. E, comunque, se consideriamo alla rinfusa i diversi volumi di Sciascia, constatiamo che si trattò sempre di Libri, di prammatica stringati, in ognuno dei quali appariva preponderante l' ordine, anzi l'ordinamento: delle sequenze, dei ragionamenti, delle osservazioni, dei dati reperiti.

Gaetano SavatteriI Siciliani Laterza

Come si racconta un popolo? Forse attraverso alcune storie. E sono tante le storie reali, della Sicilia di ieri e di oggi, richiamate da Gaetano Savatteri a comporre il fastoso mosaico di una regione densa di contraddizioni. Eccentrici aristocratici, madri tenaci, inossidabili potenti, donne tormentate, feroci assassini: vite e imprese si mescolano nelle pagine di questo libro in un viaggio curioso nel tempo e nei luoghi della terra di Sicilia, uno spazio "ad alta intensità letteraria", dove la pianta dell'uomo attecchisce nelle sue forme più limpide o barocche.

Salvatore Settis Futuro del classico Einaudi

Un percorso attraverso i sentieri della storia dell'arte che, dai grattacieli postmoderni americani corrono fino ai tempi dei Greci e dei Romani, per scoprire come è mutata nei secoli l'idea di "classico". L'autore scava, dall'oggi in direzione dell'antichità, l'archeologia di un termine che è sempre stato carico di senso, ma di un senso sempre mutevole a seconda degli orizzonti del gusto, della cultura e della società del tempo. Dall'Ottocento, in cui Greci e Romani da "Antichi" contrapposti ai "Moderni" si cristallizzano in classici, si passa alla considerazione di Winckelmann, dell'idealizzazione della grecità e dell'uso del "classico" come repertorio del Rinascimento, fino all'indagine sul significato del "classico" per gli stessi Greci e Romani.

Eduard von Keyserling OndeMarcos y Marcos

Una spiaggia sul Mar Baltico, in un'estate di fine ottocento. Gli occhi di tutti sono puntati sulla coppia più scandalosa del momento. Doralice, giovane moglie di un vecchio conte, ha lasciato il magnifico castello del marito per fuggire con il pittore assunto per farle il ritratto. La fuga romantica di notte, il viaggio per l'Europa di locanda in locanda, senz'altro desiderio che restare soli, sono ormai alle spalle. Hans e Doralice sono arrivati al punto in cui tocca confrontarsi con la normalità, con la vita quotidiana. E mentre Hans si rallegra all'idea di un'esistenza semplice, in una casa piccola ma accogliente, senza lussi ma piena di piccole gioie, in Doralice nasce l'inquietudine...

Hanif Kureishi Il mio orecchio sul suo cuore Bompiani

Un romanzo autobiografico, in cui realtà e finzione si mescolano in un intreccio di piani e di punti di vista. La scoperta tra le carte di famiglia delle memorie del padre spalanca all'autore le porte del ricordo. La sua era stata una giovinezza difficile, segnata dal tentativo di essere all'altezza delle aspirazioni del padre. Di qui una serie di incomprensioni, sublimate dal giovane Kureishi grazie alla scoperta della musica di David Bowie, dei Beatles, dei Rolling Stones, di Jimi Hendrix e soprattutto attraverso l'avvicinamento al cuore della grande letteratura. Le memorie di questo padre da cui in passato non si era aspettato quasi alcuna gratificazione, scardinano le sue certezze e lo spingono a confrontarsi con le sue radici famigliari.

Paolo Sorcinelli, Angelo Varni (a cura di) Il secolo dei giovani Le nuove generazioni e la storia del NovecentoDonzelli

Come si può raccontare il Novecento, da tanti definito proprio il "secolo dei giovani", senza assumerne lo sguardo? Come dar conto del mutamento di linguaggi che dal dopoguerra a oggi è intervenuto nel costume, nell'arte, nella musica, nella letteratura, nella politica, senza far riferimento a quella soggettività delle nuove generazioni che sembra essere uno dei caratteri più forti e originali della storia contemporanea? La scelta degli autori è quella di guardare a tali cambiamenti con gli occhi di chi li ha provocati, per capire in che modo i giovani hanno interpretato la storia che hanno vissuto e come, a loro volta, siano stati rappresentati dalla storiografia. Questo volume aggiunge un'altra tessera alla lettura dell'Italia.

Gisela Heidenreich "In nome della razza ariana" Baldini Castaldi editore

Il silenzio di una madre prigioniera di un oscuro passato. Il cuore di una bimba che non riesce a comprendere perché continui a mentirle, perché non sappia accarezzarla. E l'eterna sensazione che qualcosa non quadri, che in lei ci sia qualcosa di sbagliato, finché, ormai adulta, il confronto con quel passato diviene inevitabile, e allora non resta che attraversare un ponte pregno di ricordi, di conflitti mai risolti. La storia vera di una donna alla ricerca della propria identità, che ha bisogno di conoscere la verità come dell'aria che respira.

Truman Capote "Colazione da Tiffany" Garzanti

Holly Golightly, la protagonista di questo estroso romanzo breve, è una cover-girl di New York, attrice cinematografica mancata, generosa di sé con tutti, consolatrice di carcerati, eterna bambina chiassosa e scanzonata. È un personaggio incantevole, dotato di una sorprendente grazia poetica. Intorno a lei ruotano tipi bizzarri come Sally Tomato, paterno gangster ospite del penitenziario di Sing Sing, O.J. Berman, il potente agente dei produttori di Hollywood, il "vecchio ragazzo" Rusty Trawler, Joe Bell, proprietario di bar e timido innamorato...