PENSIERO FILOSOFICO - LIBRI CONSIGLIATI

    

Eraclito di Efeso - Della Natura


Della Natura
opera del filosofo greco Eraclito di Efeso (c. 540-480 a.C.)

Scarsissimi frammenti ci rimangono della sua opera filosofica, che pare fosse divisa in tre parti: Dell'universo, Politica, Teologia. Il principio di tutte le cose è il fuoco "che si accende a misura e a misura si spegne": così va la vita del mondo, scorre fra l'accendersi e lo spegnersi del fuoco, perciò "tutto si muove" e il fuoco diventa ragione divina e legge universale del mondo; anzi l'universo è svolgersi incessante dei contrari in lotta tra loro. Quando si estingue un contrario ne vive un altro e la morte di questo è il ritorno del primo all'esistenza: il divenire pertanto è essenziale al mondo. Così un contrario esiste per l'altro: la malattia c'è perchè c'è la salute, il male perchè c'è il bene, la lotta e la guerra sono la legge del mondo, mentre l'armonia dei contrari si realizza nell'unità del fuoco; i sensi ci ingannano, poichè ci fanno conoscere l'apparenza, non l'essenza delle cose. Non mancano nell'opera anche concetti di ordine etico-pratico espressi a guisa di sentenze: "Il popolo deve combattere per la legge, come per le mura della città"; E' " legge pure obbedire al volere di uno solo"; "Ardua cosa è combattere con la passione, ciò che essa vuole, compra a prezzo dell'anima"; "Il più sapiente degli uomini a confronto di Dio parrà uno scimmione" (trad. di E. Bignone); "Una cosa scelgono a preferenza di ogni altra gli uomini più nobili: la gloria eterna a preferenza di ciò che è mortale, invece il volgo si sazia come le bestie" (trad. di A. Brambilla). Il pensiero filosofico di Eraclito ha avuto una certa importanza sulla filosofia moderna e su Hegel.



Filosofia greca - Eraclito


Indice Opere

HOME PAGE

Libri antichi

Nuove uscite  

2007 - Parodos Filosofia