PENSIERO FILOSOFICO - LIBRI CONSIGLIATI

    

Galileo Galilei - Sidereus nuncius


"Spero ancor di mostrare che, non per capriccio, o per non aver letto o inteso Aristotele, alcuna volta mi parto dall'opinion sua, ma perché le ragioni me lo persuadono, e lo stesso Aristotele mi ha insegnato quietar l'intelletto a quello che m'è persuaso dalla ragione, e non dalla sola autorità del maestro". Galileo Galilei.


Il Nunzio Sidereo (Sidereus nuncius)

Opera scientifica di Galileo Galilei (1564-1642), dedicata a Cosimo II dei Medici, granduca di Toscana

L'autore parla della sua invenzione del cannocchiale, preceduto però in questo dai Belgi, e di averlo diretto per la prima volta verso il cielo pervenendo a scoperte astronomiche importanti, fra le quali quella dei satelliti di Giove, che Galileo in omaggio ai suoi protettori chiama "pianeti Medicei"; nota inoltre che la Luna non ha una superficie liscia, ma cosparsa di montagne, di cui calcola l'altezza; sulla Luna inoltre c'è mancanza di nubi. Stabilisce la forma delle nebulose di Orione, d una spiegazione della Via Lattea, e descrive giorno per giorno dal gennaio al marzo 1610 tutte le osservazioni da lui fatte, confermando con la scoperta dei pianeti medicei la verità del sistema copernicano (cioè l'eliocentrico). L'opera suscitò l'ammirazione di Keplero.



Galileo Galilei


Indice Opere

HOME PAGE

Libri antichi

Nuove uscite  

2007 - Parodos Filosofia