PENSIERO FILOSOFICO - LIBRI CONSIGLIATI

    

Ippocrate - Lettere sulla follia di Democrito


Ippocrate

Ippocrate, vissuto in Grecia tra il V e il IV secolo a.C., è universalmente considerato il padre della medicina. Negli scritti di cui è ritenuto autore, riuniti nel Corpus ippocratico, egli attribuisce le cause delle malattie a fattori ambientali anziché a fenomeni soprannaturali, e sottolinea l'importanza dei sintomi per la formulazione di una diagnosi.

Democrito

Fondatore dell'atomismo, Democrito ricondusse il reale al movimento degli atomi nel vuoto, inteso come spazio geometrico che assume i caratteri del non essere parmenideo. Al fine di spiegare l'infinita varietà dei fenomeni naturali e le loro trasformazioni, secondo Democrito non è necessario postulare nessun altro elemento. Eterni, indistruttibili, immutabili, gli atomi si distinguono per forma, grandezza, ordine e posizione, proprietà quantitative da cui dipendono gli aspetti qualitativi delle cose.

Lettere sulla follia di Democrito

Attraverso le Lettere è giunta fino a noi l’immagine di Ippocrate come medico che disprezza la ricchezza e cerca la verità. Il suo incontro con Democrito - il filosofo folle che ride della stoltezza degli uomini e seziona animali cercando le cause della follia - ha sollecitato la fantasia di scrittori e artisti fino all’età moderna, fra cui Ficino, Erasmo, Rabelais, Montaigne. Da queste lettere sono germogliate l’Anatomia della malinconia di Robert Burton e La storia degli Abderiti di Christoph Martin Wieland.

"... Tu ritieni che due siano le cause del mio riso, il bene e il male. Ma io rido solo dell’uomo, pieno di stoltezza, vuoto di azioni rette, infantile in tutte le sue aspirazioni, che dura le peggiori fatiche per non ricavarne alcun vantaggio, che con i suoi desideri smisurati percorre la terra fino ai suoi confini e penetra nelle sue smisurate cavità, fonde l’argento e l’oro e non smette di accumularne, si affanna ad avere sempre di più per essere sempre più piccolo ..."




Indice Opere

HOME PAGE

Libri antichi

Nuove uscite

 

2009 - Parodos Filosofia