PENSIERO FILOSOFICO - LIBRI CONSIGLIATI

    

Murray N. Rothbard - L'etica della libertà


« Lo sviluppo cumulativo dei mezzi di scambio sul libero mercato è il solo modo in cui il denaro possa essere stabilizzato [ ] il governo è incapace di creare denaro per l'economia; ciò può solo essere sviluppato tramite i processi del libero mercato. »
( What Has Government Done to Our Money? - Murray N. Rothbard, 1963)

Murray Newton Rothbard
(New York, 2 marzo 1926 – New York, 7 gennaio 1995)


Economista statunitense, filosofo, politico, autore prolifico, storico e teorico giusnaturalista. Filosofo principale dell'anarco-capitalismo, del quale è il teorico, partendo da concetti individualisti e basandosi su presupposti di tipo economico ha combattuto con teorie precise ed esemplificazioni ogni entità statale, proponendo a più riprese la nascita spontanea di ordini policentrici basati sulla proprietà privata e il libero mercato.

Allievo di Ludwig von Mises, viene annoverato come esponente di spicco Neo-Austrians negli USA, il nuovo corso della scuola austriaca in terra americana.

L'etica della libertà

L’etica della libertà è il prodotto maturo di una delle grandi menti del ventesimo secolo. E’ la costruzione di una morale adeguata al capitalismo del laissez-faire, inteso come sistema della libertà naturale dell’uomo. Rothbard propone una società nella quale sia abolito il monopolio statale della violenza, e tutti i servizi (anche sicurezza, protezione e giustizia) siano offerti in libera concorrenza sul mercato. L’analisi rothbardiana, nel solco di tradizioni quali l’anarchismo individualista americano, la Scuola Austriaca dell’economia, il neotomismo e la dottrina lockiana dei diritti assoluti di proprietà, sviluppa gli argomenti morali a favore di una società libera, analizzando le implicazioni della libertà in tutti i campi, dalla dottrina dei contratti, alla famiglia, al diritto penale. Su un fondamento ultrarazionale egli costruisce quindi una filosofia politica che ha il compito di delimitare il ruolo della violenza nella vita umana, negando alla metafora organicista "Stato" il potere di appropriarsi dei beni e della vita degli individui. Come per Nozick prima di lui, il nemico naturale della libertà dell’uomo è sempre e ovunque lo Stato, l’organizzazione dei mezzi politici, ossia degli strumenti di coercizione sull’uomo.

INDICE

L’anarco-capitalismo di Murray Newton Rothbard
Saggio introduttivo di Luigi Marco Bassani

Prefazione
Avvertenze

PARTE PRIMA
Il diritto naturale

Diritto naturale e ragione

Diritto naturale come scienza

Giusnaturalismo e positivismo giuridico

Giusnaturalismo e diritti naturali

Il compito della filosofia politica

Note

PARTE SECONDA
Una teoria della libertà

Una filosofia sociale "alla Robinson Crusoe"

Relazioni interpersonali: scambio volontario

Relazioni interpersonali: proprietà e aggressione

Proprietà e criminalità

Il furto di terra

Monopolio fondiario ieri e oggi

Autodifesa

Punizione e proporzionalità

I fanciulli e i loro diritti

"Diritti umani" e diritti di proprietà

La conoscenza, il vero e il falso

Corruzione

Boicottaggio

Diritti di proprietà e teoria del contratto

Situazioni da "scialuppa di salvataggio"

"Diritti" degli animali

Note

PARTE TERZA
Lo Stato contro la libertà

La natura dello Stato

Contraddizioni implicite dello Stato

Moralità delle relazioni con lo Stato

Relazioni fra gli Stati

Note

PARTE QUARTA
Teorie moderne della libertà

Economia utilitaristica di libero mercato

Isaiah Berlin e la "libertà negativa"

Hayek e il concetto di coercizione

Nozik e l’immacolata concezione dello Stato

Note

PARTE QUINTA
Verso una strategia della libertà

Note


Rothbard fu un fervente critico nei confronti dell'importante economista inglese John Maynard Keynes e della sua politica economica che prevede una forte influenza statale.

Un altro autore molto criticato da Rothbard fu il filosofo utilitarista Jeremy Bentham, al quale Rothbard dedicò un'intera pubblicazione: "Jeremy Bentham: The Utilitarian as Big Brother".


Indice Opere

HOME PAGE

Libri antichi

Nuove uscite

 

2008 - Parodos Filosofia