SOCIOLOGIA
La scienza che tende a spiegare i fatti sociali


SOCIOLOGIA DELL' ARTE

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

SOCIOLOGIA DELLA CONOSCENZA

SOCIOLOGIA CRIMINALE

SOCIOLOGIA DEL DIRITTO

SOCIOLOGIA ECONOMICA

SOCIOLOGIA INDUSTRIALE E DEL LAVORO

SOCIOLOGIA DELLA LETTERATURA

SOCIOLOGIA DELL' ORGANIZZAZIONE

SOCIOLOGIA POLITICA

SOCIOLOGIA DELLE PROFESSIONI

SOCIOLOGIA DELLA RELIGIONE

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE






Storia della sociologia:
Alcune componenti significative della rivoluzione industriale compiutasi in Europa durante  il 19░ sec.: Progresso tecnico e materiale;Trasformazione dei modi di produzione e di organizzazione del lavoro; Sviluppo delle scienze naturali; Espansione della classe borghese e l'emergere nel suo seno di alcuni gruppi di intellettuali profondamente delusi dai fallimenti della Rivoluzione francese e in genere scettici sulle possibilitÓ di riforma legate all'azione politica, i quali si collocavano in una posizione critica nei confronti della societÓ del proprio tempo e dei suoi assetti di potere.
Queste  condizioni storiche e culturali avevano fatto maturare l'esigenza di un nuovo sapere  sistematico, applicato a un oggetto distinto,LA SOCIETA' ,che appariva dotato,come la natura,di una sua intima struttura nomologica e doveva perci˛ rendersi conoscibile con gli stessi strumenti di indagine usati dalle scienze naturali.
Le due scuole di pensiero che  per prime si fecero interpreti di queste esigenze sono:
ESPONENTI DEL POSITIVISMO FRANCESE DELL'OTTOCENTO( Comte e Saint Simon)
  Positivismo       Diffusione del positivismo      L'evoluzionismo
( Auguste Comte - H.Spenser - karl Marx )
ESPONENTI DEL MARXISMO

Di Saint Simon era l'idea che la societÓ moderna fosse caratterizzata dall'industria e dalla produzione in genere; che gli scienzati e gli industriali dovessero diventare le classi dirigenti della nuova societÓ; che un nuovo tipo di religione (laica) e umanistica avrebbe dovuto garantire l'integrazione sociale; che si dovesse costruire una teoria generale a fondamento dell'unitÓ delle conoscenze umane.
Queste idee furono ereditate e sviluppate da Comte nel progetto di una sociologia positiva-distinta, che aveva come scopo quello di fissare le leggi oggetive dello sviluppo sociale, individuate in particolare nella legge del progresso e nella legge  dei tre stadi (teologico,metafisico e positivo) attraverso i quali si compie necessariamente l'evoluzione storica di ogni societÓ.
L'idea che Ŕ la societÓ "il vero teatro della storia"trae la sua fondazione sociologica proprio  da marxismo.
Dal punto di vista metodologico,la sociologia Ŕ subito segnata dalla contrapposizione fra positivismo e storicismo, ovvero fra la tendenza a ricondurre l'analisi dei fatti sociali al modello di spiegazione generalizzante,proprio delle scienze naturali, e la tendenza a costituirla come scienza a sŔ.
continua...

 
M.Weber G. Simmel V. Pareto R. Michels
E.Durkheim A.Giddens R.Boudon R.K.Merton
F.von Hayek P.F.Lazarsfeld E.Goffman G.H.Mead
C.Lombroso H.Garfinkel A.V.Cicourel A.Shutz