Geologia

Scienza che studia il pianeta Terra con riferimento alla sua composizione, alla sua struttura e configurazione, alla sua superficie e ai processi che vi operano, cercando di giungere alla conoscenza dell'evoluzione che esso ha avuto sin dai primordi della sua formazione. La g. costituisce un punto di convergenza di numerose discipline (le scienze della Terra) che hanno come scopo lo studio della Terra nei suoi molteplici aspetti. Essa ha forti legami con la fisica (geofisica), la chimica (geochimica), la planetologia, nonché con tutte le discipline che afferiscono alle scienze naturali, come la geografia fisica e la biologia.

Metodi di studio

Alla base dei vari metodi di cui si avvale la g. vi sono l'osservazione diretta sul terreno e il principio dell'attualismo, secondo il quale i processi che agiscono oggi sulla Terra sono sostanzialmente simili a quelli che agivano nel passato geologico. Tuttavia, nella g. moderna sono esercitati sempre più frequentemente metodi di ricerca in cui trovano applicazione strumenti di misura tecnologicamente avanzati (per es. il ... geologìa Scienza che studia il pianeta Terra con riferimento alla sua composizione, alla sua struttura e configurazione, alla sua superficie e ai processi che vi operano, cercando di giungere alla conoscenza dell'evoluzione che esso ha avuto sin dai primordi della sua formazione. La g. costituisce un punto di convergenza di numerose discipline (le scienze della Terra) che hanno come scopo lo studio della Terra nei suoi molteplici aspetti. Essa ha forti legami con la fisica (geofisica), la chimica (geochimica), la planetologia, nonché con tutte le discipline che afferiscono alle scienze naturali, come la geografia fisica e la biologia.
metodi di studio
Alla base dei vari metodi di cui si avvale la g. vi sono l'osservazione diretta sul terreno e il principio dell'attualismo, secondo il quale i processi che agiscono oggi sulla Terra sono sostanzialmente simili a quelli che agivano nel passato geologico. Tuttavia, nella g. moderna sono esercitati sempre più frequentemente metodi di ricerca in cui trovano applicazione strumenti di misura tecnologicamente avanzati (per es. il magnetometro a precessione di protoni) e dispositivi di calcolo elettronico per l'elaborazione dei dati (per es. nelle tecniche di inversione in tomografia sismica).

Campi di studio

I campi di studio prendono in considerazione sia gli aspetti puri della ricerca, sia quelli applicativi. Tra i primi, è possibile individuare almeno quattro grandi categorie nelle quali confluiscono tutte le discipline che rientrano nelle scienze della Terra: lo studio della composizione della Terra (mineralogia, petrologia, geochimica); lo studio della sua struttura (geofisica, geodesia, vulcanologia, g. strutturale); lo studio dei processi che operano sulla superficie terrestre (geomorfologia, sedimentologia); lo studio della storia della Terra (paleontologia, stratigrafia, g. storica). Tra le discipline che, invece, si sono andate via via individuando negli ultimi decenni del 20 sec., particolare importanza rivestono la g. marina e la g. ambientale. La prima studia la morfologia e la batimetria (misurazione della profondità) del fondo marino attraverso sistemi di rilevamento acustico, la composizione e la distribuzione dei sedimenti presenti, le onde e le correnti con i loro effetti sui litorali, la struttura e il substrato dei fondi oceanici. La g. ambientale ha invece come scopo fondamentale la pianificazione del territorio, valutando per ogni situazione il tipo di impatto che le opere dell'uomo possono avere sull'ambiente e cercando i luoghi più idonei per i diversi tipi di insediamento, in relazione ai rischi geologici come terremoti, frane, alluvioni. In campo applicativo hanno particolare rilevanza gli studi geologici e geotecnici associati alla progettazione di grandi vie di comunicazione, dighe e gallerie (g. applicata) e quelli relativi agli effetti dell'interazione acqua-terreno (idrogeologia).