Home Page   

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Le Lieber’s Instructions, così dette perché ne fu autore il giurista Francis Lieber, è un codice composto di 150 articoli che dà ordine e sistemazione alle norme del diritto consuetudinario che gli stati maggiori degli eserciti moderni tendevano ad adottare nell’intento di condurre le guerre secondo metodi razionali coerenti con i principi della civiltà alla quale appartenevano.  IL CODICE LIEBER

La Dichiarazione di Mosca sottoscritta da Roosevelt, Churchill e Stalin il 30 ottobre 1943 fu un documento cardine che segnò una svolta determinante nella storia del diritto penale internazionale: presa coscienza dei crimini che il nazismo andava compiendo nella conduzione della guerra non si limitava a rilevarli e denunciarli, ma sanciva il principio e stabiliva i criteri della loro punibilità. Fu questo il primo atto che condusse all’istituzione dei tribunali di Norimberga.
La Dichiarazione di Mosca

 

Olympe de Gouges (1775-1793) era lo pseudonimo di Marie Gouze. Fu fondatrice della Società fraterna d’ambo i sessi e, nella sua Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina del 1791, rivendicava l’estensione anche alla donna dei diritti contenuti nella Dichiarazione dei diritti dell’uomo del 1789.

Il suo testo può, a ragione, essere considerato un embrione del movimento femminista. Le richieste di uguaglianza fra uomini e donne, prima fra tutti quella del diritto di voto, non furono però approvate dalla Convenzione nazionale. Nel 1793, durante il periodo del Terrore, venne condannata e ghigliottinata.  Signori uomini, siate giusti

 

2010
Ora locale:

 

 

 

 

 

LETTERATURA

 

RINUNZIA ALL'USO IN TEMPO DI GUERRA DI PROIETTILI ESPLODENTI DI PESO INFERIORE AI 400 GRAMMI

FEMMINISMO

 

PALEOGRAFIA CLICCA

Dichiarazione firmata a Pietroburgo il 29 novembre 11 dicembre 1868  Pietroburgo 29 novembre (11 dicembre) 1868.

IL CODICE DI NAPOLEONE

Duecento anni fa Bonaparte dava vita a uno dei documenti legislativi più importanti della storia. Ispirato ai principi della rivoluzione, fu una «conquista» non solo francese ma europea, figlia dell’illuminismo.  Il Codice di Napoleone, impero del diritto

IL CODICE DELLE DODICI TAVOLE

La redazione del Codice delle dodici tavole, avvenuta a Roma tra il 450 e il 451 a.C., si iscrive nel più generale problema del rapporto tra diritto consuetudinario e legge scritta. Per diritto consuetudinario si intende una serie di norme condivise da un gruppo sociale, determinato nel tempo e nello spazio, non ratificate esplicitamente con una legge scritta, ma di fatto osservate, applicate e sanzionate dai membri della società, spesso con l'intermediazione di un'autorità religiosa.  Continua

DICHIARAZIONE SUL DIRITTO MARITTIMO, FIRMATA A PARIGI IL 16 APRILE 1856

La Dichiarazione sul diritto marittimo fu redatta a Parigi nel 1856 in occasione del Congresso di pace che aveva posto fine alla guerra di Crimea. La sua importanta non sta tanto nel contenuto, quanto nel fatto che per la prima volta si regolamentavano, in sede internazionale, alcune norme di diritto consuetudinario nella conduzione delle guerre e che ne sottoscrivevano il riconoscimento 48 stati tra i quali alcuni non europei, ossia appartenenti ad altre culture giuridiche non occidentali.  Dichiarazione sul diritto marittimo

Curiosità:
Il primo Corano stampato venne pubblicato nel 1537 a Venezia.
Cervantes e Shakespeare morirono entrambi il 23 aprile del 1616.
Si è calcolato che se all'arrivo di Colombo gli indigeni d'America erano 7 milioni, erano appena 15600 quindici anni dopo.